Alberto Galmozzi è nato nel 1947 a Bergamo, dove vive e lavora come consulente della Comunicazione.
Fra il ’71 ed il ’77 ha vissuto e lavorato a Milano occupandosi prevalentemente di fotoreportage, pubblicando presso diversi editori e collaborando con numerose testate. Successivamente ha aperto a Bergamo uno studio specializzato dapprima in fotografia commerciale e pubblicitaria e poi anche in grafica e comunicazione
Dal 1984 ha iniziato anche ad interessarsi dell’utilizzo dell’elaboratore elettronico nella comunicazione visiva, sia con applicazioni di impaginazione e di grafica che con altre di elaborazione elettronica delle immagini, di fotoritocco e di grafica pittorica, utilizzandole come strumenti per l’attività lavorativa e come occasioni di ricerca espressiva ed artistica.
Nel 1995 è stato incaricato di insegnare questi ultimi argomenti all’interno del Corso di Grafica presso l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo sotto la direzione di Mario Cresci, di cui è stato Assistente. Qui, dal 1996 al 1999, è stato incaricato come Docente del Corso di Graphic Design e poi di quello di Tecniche Grafiche Speciali, insegnando in particolare l’utilizzo degli strumenti informatici nella produzione artistica.
Nell'anno 2000, a conclusione del percorso professionale, ha cessato l'attività dello studio per dedicarsi esclusivamente alle attività di docenza e di consulenza nell'ambito della Comunicazione.
Nel 2006 ha fra l'altro pubblicato il volumetto "Elementi di Fotografia" dedicato alla riproduzione delle opere d'arte e pensato soprattutto per il fotografo ed il restauratore.
La versione PDF è scaricabile liberamente per utilizzi personali e di studio.

I lavori più importanti nel campo del reportage sono stati: 
• BAMBINI IN OSPEDALE (1970) pubblicato fra l’altro in "Bambini in ospedale" da Feltrinelli nel 1973 e da Panorama, L’Espresso, Corriere del Ticino; esposto in mostra a Reggio Emilia, Bergamo, Torino. 
• SOLISTI VENETI (1975) reportage realizzato per la Televisione della Svizzera Italiana; utilizzando tecniche di multivisione ha costituito la scenografia della puntata su Mozart della trasmissione "Storia della musica". 
• BAMBINI AL NIDO (1978) inserti divulgativi a carattere prevalentemente fotografico per la rivista specializzata Zerosei (Gruppo Editoriale Fabbri).
La Regione Lombardia ne ha poi realizzato una mostra che fino ad ora è stata esposta fra l’altro a Milano, Verona, Firenze, Bergamo.

Per interesse personale ha sempre affiancato al lavoro anche ricerche e sperimentazioni sulle tecniche ed il linguaggio che ha poi tradotto in iniziative editoriali o espositive: 
• PINOCCHIO SECONDO ME (1980) raccolta di originali fotografici realizzata in occasione del centenario di Collodi; esposto alla Galleria Il Diaframma di Brescia. 
• ALLA LUNA (1982) raccolta di paesaggi "fantasy" ottenuti con tecniche di elaborazione fotografica; presentata presso la Galleria Il Segno di Bergamo. 
• OMAGGIO A HERMANN RORSCHACH (1983) raccolta di fotografie "fantasy".

Dal 1985 dedica il tempo della ricerca personale prevalentemente ad applicazioni creative di computergrafica, che hanno prodotto, tra l’altro: 
• IMMAGINAZIONE - riflessioni digitali (1996) mostra personale svoltasi a Bergamo - Sala dei Giuristi con esposizione di opere digitali stampate in grande formato. 
• INTERAZIONI - segnisognipresenze (2000) mostra personale svoltasi a Bergamo - Teatro Sociale con esposizione di opere pittoriche in grande formato realizzate con mezzi digitali. Questa mostra ha riscosso un grande successo sia di critica che di pubblico, registrando fra l’altro, in soli diciotto giorni, la presenza di oltre 28.000 visitatori.
• TRATTI & COLORI - opere pittoriche nell'era digitale (2000) raccolta di opere pittoriche realizzate con mezzi digitali.
• UNDICI - immagini 2007 - 2008 (2009) raccolta e mostra di immagini realizzate con tecniche miste.


 
MOSTRE PERSONALI E PARTECIPAZIONE A ESPOSIZIONI COLLETTIVE
 
ANNO LOCALITÀ E SPAZIO ESPOSITIVO TITOLO CURATORE
1970 Reggio Emilia, Bergamo, Torino Bambini in ospedale
1978 Milano, Verona, Firenze, Bergamo Bambini al nido
1980 Brescia, Galleria “Il Diaframma” Pinocchio secondo me Ken Damy
1982 Bergamo, Libreria-Galleria “Il Segno” Alla luna
1988 Bergamo, Ex Sala Consiliare Una ricchezza da non rifiutare Renato Sarli
1992 Bergamo, Teatro Sociale Professione Fotografo
1996 Bergamo, Sala dei Giuristi Immaginazione
1996 Milano, Istituto Europeo di Design Fotografia e Art Direction Giancarlo Maiocchi
1998 Bergamo, ex Chiesa della Maddalena Omaggio al Che Sem Galimberti
2000 Bergamo, Teatro Sociale Interazioni
2000 Bergamo, ex Chiesa della Maddalena Onori di casa Sem Galimberti
2002 Bergamo, Centro La Porta Memorie Sem Galimberti
2002 L’Avana, Cuba, Centro Cultural Pablo de la Torriente Brau 4° Salon Internacional de Arte digital Victor Casaus
2006 L’Avana, Cuba, Centro Cultural Pablo de la Torriente Brau 8° Salon Internacional de Arte digital Victor Casaus
2009 Bergamo, ex Salone Ateneo Scienze Lettere edArti UNDICI